Teatro Art Counseling "quando l'azione concretizza l'essere"


“…La vita, mia cara, è un palcoscenico dove si gioca a fare sul serio” - Pirandello -

Che cos’è il Theatro'n Counseling ? E' un modello operativo che, pur attingendo alla conoscenza del teatro e del counseling,  va ben oltre, assumendo una sua specificità.

In particolare tale modello si serve della:

Tecnica Scenica: sviluppa  la creatività e il linguaggio verbale e non verbale. Promuove la comunicazione nel qui ed ora, dando chiarezza al gesto/movimento e coniugandoli alla realtà del vissuto.

Realtà del Vissuto: offre strumenti per favorire e migliorare la fiducia in se stessi e l’autostima, potenziando la propria capacità di risposta agli eventi che ci accadono.

Tecnica Scenica e Realtà del Vissuto diventano così meravigliosi complici per favorire la crescita personale, in cui riscoprire la bellezza del mettersi in gioco, l'imparare a conoscersi meglio, il lavorare su se stessi, lo scoprire le proprie potenzialità e la ricchezza di rapportarsi agli altri in maniera più efficace.

Si potrà quindi vivere lo stupore di riscoprire l'autenticità delle relazioni, l’appagamento nell’esprimersi liberamente e soprattutto l'importanza di rendersi conto che la realtà e la vita assumono i significati che scegliamo di dare loro e che quindi, questi ultimi possono anche essere gestiti, cambiati e particolarmente migliorati.


A cosa serve? Si può certamente affermare che il Teatro Counseling favorisce la consapevolezza di se stessi  attraverso l’azione,  poiché è con l’azione che si concretizza il nostro essere.
Infatti è soprattutto attraverso l’azione che facciamo esperienza e che impariamo a vivere, contribuendo a realizzare la nostra personalità. Si tratta quindi di compiere la nostra azione, vivendola pienamente, osservandola, analizzandola e restituendola a quella  spontaneità che spesso dimentichiamo.

Con quale scopo ? In generale lo scopo è quello di un maggior appagamento esistenziale. Infatti il  fare aumenta la nostra energia e la nostra proattività e se questo fare risulta efficace, allora aumenta la nostra autostima e la nostra autodeterminazione.
L’analisi dell’azione necessita di poter rispondere alle seguenti domande:

  • Quando compio l’azione?
  • Come la compio?
  • Perché la compio?

Prendere coscienza della nostra azione e renderla libera implica per esempio una padronanza dell’uso della voce e dell’uso del corpo/gesto in relazione attiva e continua con gli altri. 
Cio’ ha l’effetto di renderci credibili, poiché vi è la piena corrispondenza tra il nostro  pensiero e la nostra azione, tra il dentro di noi - nostra essenza - e ciò che traspare fuori da noi - comportamento -
In definitiva se riusciamo ad essere credibili con noi stessi lo siamo anche con gli altri .

Per info telefonare al numero 346 140 8492

Ultime News
05 maggio 2021
Supervisioni per counselor per svolgere al meglio la professione. Aspic Forlì Cesena, propone incontri di supervisione in gruppo o individuali, per counselor professionisti. La supervisione di counseling è un’attività professionale di supporto operata da un supervisor counselor nei confronti di un counselor...
Leggi di più
29 aprile 2021
Che cos'è il Counseling e come puo' essere d'aiuto? Il Counseling è una professione che opera nell'ambito della salutogenesi volta a favorire lo sviluppo delle risorse personali del cliente in particolari momenti critici della propria esistenza. Inoltre può consentire ai gruppi e alle organizzazioni...
Leggi di più
28 aprile 2021
Questa settimana vi presentiamo la Presidente ASPIC Forlì Cesena: La Dr.ssa Daniela Placido in qualità di Presidente dell’ASPIC sede territoriale Forlì-Cesena dal 2011, promuove l’attività del counseling in tutte le sue declinazioni, coordina i corsi e i servizi nell’ambito di questa attività...
Leggi di più
Richiesta informazioni
Nome *
Cognome *
Telefono *
Email *
Richiesta *
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

Invia richiesta
Loading…