Teniamo viva la nostra luce


Mettersi in gioco per riconoscere le parti di sé pare, soprattutto in momenti come questi in cui è molto alto il rischio d'isolamento, risulti difficile.

Manca la capacità di farlo per il timore di vedersi da troppo vicino e si adotta un atteggiamento avverso, resistente, rimuovendo i problemi verso un “più in là” indefinito.

E in tutto ciò emerge nitida l'esigenza di confrontarsi.

Confronto che dà i suoi frutti soprattutto quando è coltivato nel terreno della comprensione, ossia nell'accoglienza dei bisogni dell’altro.

Coniugando confronto e comprensione l'avidità, l'invidia, la paura, l’esclusione, la sopraffazione non hanno luogo e questo binomio è vincente poiché se permettiamo alle nostre ombre di pervaderci, la nostra luce interiore diventerà sempre più flebile, rischiando pure di spegnersi.

E allora confrontiamoci per tenere viva la nostra luce.

Dr.ssa Daniela Placido - Presidente ASPIC Forli-Cesena - Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale.


Siamo disponibili per colloqui individuali anche online.

 InfoLine: 346 140 8492 anche WhatsApp

 
Ultime News
26 luglio 2021
Ho imparato ad amare profondamente i draghi. Prima, li temevo. Così giganteschi, ingrugniti e appuntiti. Ora ho compreso che il drago rappresenta una prova iniziatica. Per ogni eroe. Senza quell'essere sputafuoco egli non potrà mai arrivare a conquistare il suo tesoro. Perché ci vuole movimento dell'anima, fuoco...
Leggi di più
21 luglio 2021
Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale ASPIC FORLI CESENA: 📝 𝘀𝗼𝗻𝗼 𝗮𝗽𝗲𝗿𝘁𝗲 𝗹𝗲 𝗶𝘀𝗰𝗿𝗶𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝗶𝗹 𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝘁𝗿𝗶𝗲𝗻𝗻𝗮𝗹𝗲 per fortificarti nella crescita personale e realizzare il tuo...
Leggi di più
17 luglio 2021
Maria Braghesiu, grazie per il tuo commento! Anche per noi è stato meraviglioso...
Leggi di più
Richiesta informazioni
Nome *
Cognome *
Telefono *
Email *
Richiesta *
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

Invia richiesta
Loading…